Maria Rosaria Napolitano

Si diploma brillantemente in pianoforte  al Conservatorio “G. Martucci” di Salerno, sotto la guida del M° Joao Carlos Parreira. In occasione delle sue prime esibizioni pianistiche, viene notata dal celebre compositore Otello Calbi che, in un articolo della rivista musicale “Diesis” , la definisce “ rilevante di presenza e d’interpretazione”. Presso il conservatorio salernitano consegue nel 2006 , con il massimo dei voti, il diploma in Didattica della Musica. Ha seguito corsi di perfezionamento nel campo dell’esecuzione e della didattica pianistica con i Maestri Maria Gabriella Ricci e Matteo Napoli . Ha conseguito Master e corsi di perfezionamento sull’insegnamento della musica nella scuola primaria e secondaria  presso le Università romane “ Tor Vergata” e “Guglielmo Marconi” .Ha ricoperto incarichi come docente di educazione musicale presso le scuole secondarie  statali di Roma. Accanto all’insegnamento, ha partecipato, come solista ed in formazioni da camera, a concerti ed eventi realizzati da associazioni musicali e culturali, tra cui “Philarmonia” ed “Amici della Musica” di Formia (Lt), “G. Rossini” di Bellizzi (Sa),  “S. Alfonso Maria De’Liguori” di Pagani ( Salerno) , con la cui Orchestra Alfaterna ha suonato, sotto la direzione  del Maestro Paolo Saturno (docente di Storia della Musica presso il Conservatorio di Salerno), nell’ambito di un ciclo di concerti trasmessi con molte repliche da varie emittenti televisive. Nel 2009 fonda con i Maestri Luca Bagagli e Marco Pescosolido, il Trio Belle Epoque, partecipando a numerosi eventi musicali . Realizza con i colleghi del trio e con il Maestro Emilio Pescosolido un cd, comprendente due brani – “Dream” e “Salerno, orgoglio ed incanto” – che rappresentano un tributo dell’artista salernitana alla propria città . Con “Dream” si aggiudica il secondo posto nella sezione Musica dei Premi Internazionali “Salvatore Quasimodo” ( terza edizione – 2017) e “Maria Cumani” ( seconda edizione – 2018).